La scrittura di pugno è requisito di validità del testamento

Testamento - avvocato studio legale monselice este montagnana abano terme conselve cartura albignasego selvazzano solesino padova rovigo

Nella scrittura del testamento la mano può essere guidata da altra persona ?

La mano del testatore nel redigere il testamento può essere guidata da altre persone, oppure la scrittura deve provenire interamente dal soggetto che intende dichiarare le sue ultime volontà ?
La risposta negativa viene dalla Cassazione civile Sez. VI – 2 con l’ordinanza, 06-03-2017, n. 5505.

Così la massima:

  • La nullità del testamento per difetto di olografia deve ritenersi configurabile in ogni ipotesi di intervento del terzo che guidi la mano del testatore, trattandosi di condotta che appare in ogni caso idonea ad alterare la personalità e l’abitualità del gesto scrittorio, costituenti requisiti indispensabili perché possa parlarsi di autografia. Di talché la validità o meno del testamento non può essere condizionata alla verifica di ulteriori circostanze, quali la effettiva finalità dell’aiuto del terzo, ovvero la verifica della corrispondenza effettiva del testo scritto alla volontà dell’adiuvato, in quanto tali da minare in maniera evidente le finalità di chiarezza e semplificazione che sono alla base della disciplina del testamento olografo”.

Oppure, in maniera più sintetica ma esplicita:

  • “In presenza di aiuto e di guida della mano del testatore da parte di una terza persona, per la redazione di un testamento olografo, tale intervento del terzo, di per sé, esclude il requisito dell’autografia di tale testamento, indispensabile per la validità del testamento olografo, a nulla rilevando l’eventuale corrispondenza del contenuto della scheda alla volontà del testatore”.

HAI UN DUBBIO IN QUESTA MATERIA ?

Vuoi fare una domanda ?

Chiedi un appuntamento in studio o un confronto per e-mail.

Prenota ora !